neve

domenica 5 febbraio 2017

Recensione "I pirati del lago" di Mariangela Camocardi

Buona domenica a tutti!
Oggi vi parlo dell'ultimo romanzo pubblicato dalla nostra regina del Romance^^




Recensione

“I pirati del lago” di Mariangela Camocardi è la nuova edizione rivista e pubblicata da Amazon encor dell’omonimo romanzo del 1992 edito da Mondadori.

Leggere un romanzo della regina italiana del romance storico è sempre qualcosa di magico, dalle sue parole nascono storie che fanno sognare e sfogliando le pagine si viene immersi in un mondo passato fatto di eroine e prodi cavalieri che rimarranno a lungo nel vostro cuore.

“I pirati del lago” è ambientato nel 1400, in una Milano governata dai Visconti.

Qui la protagonista, Cristiana Mariani, dovrà affrontare il suo doloroso passato per poter vivere un sereno futuro.

Ma nulla è facile nella vita e la strada di Cristiana si mostrerà particolarmente irta e disseminata di ostacoli.

Accanto a lei troveremo il prode Fabrizio De Franceschi, un valoroso capitano di ventura che sarà essenziale per la salvezza della giovane.

Tra combattimenti, inganni, amore e odio leggerete una bellissima avventura.

Ciò che ho più apprezzato è stata sicuramente l’ambientazione tutta italiana in un periodo storico poco conosciuto, almeno personalmente.

L’autrice con maestria dissemina per tutta la storia fatti storici davvero interessanti e che mostrano il grande lavoro di ricerca che si cela dietro al romanzo.

Anche i costumi, gli usi e il linguaggio sono particolarmente curati ed adattatati per l’epoca storica rendendo la trama credibile e veritiera.

Non mancano scene d’amore, come il genere del romance storico richiede, ma queste non sono mai volgari.

Un romanzo quindi che conferma la bravura di Mariangela Camocardi, la sua scrittura incisiva, sicura e fluida dà vita ad un romanzo degno di nota che sicuramente si discosta dalla massa di romance storici stereotipati che troppo spesso invadono le librerie.

 

L'autrice:

Mariangela Camocardi è nata a Verbania nell’immediato dopoguerra e ha sempre vissuto nella sua bella e amata Intra. Decide di cimentarsi nella scrittura, che rappresenta una sua grande passione, quando resta  priva di occupazione a causa della grave crisi industriale che colpisce l’alto novarese nel 1983.
C’è un sogno che da anni accarezza: riuscire a pubblicare un romanzo, perché scrivere è un’aspirazione cui ambisce fin dalla giovinezza. Finalmente le circostanze, seppure avverse, le consentono di verificare se possiede realmente le doti indispensabili a intraprendere un mestiere non certo facile.
“Nina del tricolore” è il primo romanzo che firma  e che invia  alla Mondadori. La pubblicazione avviene nel giugno del 1986.
Da allora ha dato alle stampe molti romanzi che hanno appassionato le lettrici e i lettori che la seguono, e che la scrittrice verbanese non può che ringraziare con tutto il cuore.
Mariangela Camocardi è stata definita “La firma italiana che fa sognare”, poiché, come afferma lei stessa, “vale sempre la pena di credere nei propri sogni”. 
Di fatto, i suoi romanzi a sfondo storico riscuotono un notevole gradimento da parte del pubblico.
Penna storica della collana “I romanzi” – Edizioni Mondadori -   si è imposta come apprezzata autrice italiana nel genere “romance”, facendo del suo modello narrativo uno strumento che funziona, piace e che ha un nutrito seguito di estimatrici che non si perdono nemmeno uno dei suoi libri.
Le vicende si snodano sulle suggestive rive del Verbano, in ville ottocentesche che si affacciano sulle placide acque di un lago che Mariangela ama inserire, quale immancabile protagonista, nelle avventurose trame che racconta.
Gli intrecci e i personaggi che descrive acquisiscono così, con la complicità dei paesaggi lacustri e della storia antica, un fascino inimitabile.
L’autrice ha una produzione letteraria cospicua, e con una scioltezza di scrittura che avvince chi legge, con un tocco personalissimo riesce a tratteggiare situazioni, luoghi e protagonisti che sono indimenticabili, consentendo altresì di far conoscere ovunque un pittoresco scorcio di mondo ricco di eventi storici qual è il Lago Maggiore.
Ha soprattutto la capacità di trasmettere, fin dalle prime pagine, emozioni che, in un crescendo di colpi di scena, trascinano il lettore  fino all’epilogo.E se le sue eroine portano la crinolina, non per questo risultano poco attuali, perché le donne create dalla sua fantasia sono assolutamente moderne nell’audacia e nell’intraprendenza caratteriale.
Mariangela Camocardi ha dato alle stampe circa 50 tra romanzi e racconti spaziando dal genere storico all’horror, women’s fiction e steampunk, favole e commedia romantica.
Tra i suoi titoli più apprezzati, Tempesta d’amore, Sogni di vetro,Talismano della dea, La vita che ho sognato, Lo scorpione d’oro, Ciribalà, Un segreto tra noi. L’autrice è stata direttore della rivista Romance Magazine.

A presto,







Nessun commento:

Premi del blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ti piace il mio blog?