neve

martedì 23 settembre 2014

Recensione: Le quattro lettere di Candace Camp

Buon pomeriggio cari lettori, come promesso eccomi qui :

Le quattro lettere di Candace Camp

Casa Editrice: HM  Harlequin Mondadori
Pagine: 335
Prezzo:12.90 €
Data di pubblicazione: Settembre 2014
ISBN: 9788861834842

Trama: 

Londra, 1811
Dopo che Selby Armiger si è tolto la vita per essere stato accusato di aver sottratto con l'inganno una grossa somma di denaro al figlio di un amico, tutta la Londra che conta ha voltato le spalle alla sua famiglia, e la sorella Julia sa bene che la propria esistenza futura è irrimediabilmente compromessa, insieme alla speranza di poter contrarre un buon matrimonio. Non ha più nulla da perdere, così è decisa a dimostrare la completa innocenza del fratello e la colpevolezza di lord Stonehaven, l'uomo che tre anni prima ha denunciato Selby e che, secondo Julia, è il vero artefice della truffa. Basterà l'astuzia di una giovane donna a incastrare l'affascinante e misterioso gentiluomo, o ci vorrà un'arma più pericolosa? 

La mia recensione:

Le quattro lettere è il primo libro che leggo dell'autrice Candace Camp e devo dire che ho apprezzato molto questa lettura.

Il romanzo racconta la storia di Julia Arminger, che a tre anni dal suicidio del fratello accusato di aver commesso un furto ai danni del giovane Thomas, di cui amministrava i beni, tenterà di riabilitare il nome del fratello provando la colpevolezza di Lord Stonehaven.

La ragazza, aiutata dalla cognata e da due servitori inizialmente proverà a rapire l'aristocratico per farlo confessare ma fallendo in questa impresa proverà con un altro piano molto più audace del primo, la seduzione.

Riuscirà la giovane a resistere al fascino di lord Stonehaven che ha la fama di essere un abile libertino e a portare alla luce la verità?

Una storia ben scritta che desta la curiosità del lettore perchè oltre a contenere i soliti clichè dei romance ha un velo di giallo che accompagna tutta la trama e la rende molto piacevole e mai noiosa.

La scrittura della Camp è scorrevole e il libro si legge in un paio di giorni.

I personaggi principali sono ben caratterizzati, il personaggio di Julia in particolare mi è piaciuto molto perchè dimostra di essere una ragazza forte e decisa e seppur a volte pecca di presunzione data la giovane età non si fa piegare dalle difficoltà della vita.

Lord Stonehaven è un uomo molto affascinante che non mancherà di conquistare tutte le lettrice mentre largo spazio è lasciato anche ai personaggi secondari come la cognata di Julia e suo cugino che vendono ben descritti e non rimangono in ombra.

Particolare attenzione è dedicata dall'autrice agli arredamenti interni delle varie dimore che sono perfettamente ricostruiti in base all'epoca in cui è ambientata la vicenda, i primi anni del 1800.

Un romanzo d'evasione, per passare qualche ora di relax immergendosi in un Londra del passato tra nobildonne, case da gioco, dimore familiari, bugie e rancori.


 e mezza

A presto!!!





Nessun commento:

Premi del blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ti piace il mio blog?