neve

venerdì 26 luglio 2013

Recensione: Ritrovarti di Veronique Olmi

Ritrovarti di Veronique Olmi

Casa Editrice: Piemme
Collana Narrativa
Pagine: 266
Prezzo: 15,50€
Data di pubblicazione: Luglio 2013
ISBN 978-88-566-2662-9

Trama: Emilie prepara una cena a lume di candela per festeggiare il suo venticinquesimo anniversario di matrimonio. Manca solo il vino. Scesa in cantina, afferra una bottiglia avvolta in un foglio di giornale. È la pagina degli annunci. Mentre li scorre distrattamente, uno, all’improvviso, cattura la sua attenzione:«Emilie, Aix-en-Provence 1976. Raggiungimi al più presto a Genova. Dario.»D’istinto, Emilie risale le scale, spegne il forno e le candele, sale in macchina e dimentica il cellulare. Molla tutto – vita, marito e figlie – e si mette in viaggio. Verso l’Italia, verso i suoi sedici anni, verso un primo amore mai dimenticato.Un romanzo che parla della nostra vita: come è, come l’avremmo voluta e come sogniamo di poterla ancora cambiare.«Perché noi sogniamo. Sogniamo il bacio capace di risvegliare la principessa che ha dormito tanto di quel tempo da avere capelli lunghi come la sua noia, sogniamo un annuncio sul giornale che ci rimette in piedi di colpo, il cuore percorso da una scarica elettrica, gli occhi spalancati, e tutto quello che non è più per la nostra età può finalmente accadere.»

La mia recensione:


Ritrovarti” di Veronique Olmi è un romanzo che in poche pagine riesce subito a conquistarti.

La scrittura semplice e diretta dell'autrice lo rende scorrevole e mai noioso.

Ho provato una sorta di empatia per la protagonista che ha avuto la forza di fare quello che moltissime donne sognano da una vita ma reprimono a causa dell'abitudine, delle donne di famiglia che sono diventate.

Ma Emilie oltre ad essere una brava moglie e una mamma è anche una donna e una sognatrice.

Ha vissuto la vita, come ci racconta lei stessa durante la lettura, trascorrendola più che vivendola appieno e un semplice annuncio sul giornale risveglia la sua scintilla.

Emilie infatti, nel giorno del suo 25° anniversario di matrimonio, per un gioco del destino non riesce a trovare il vino giusto da accompagnare alla sua cena in enoteca e così decide di prendere la bottiglia che il marito ha portato a casa dopo l'ultimo viaggio di lavoro.

Il fato vuole c questa bottiglia sia incartata con le pagine degli annunci di Libération ed Emilie leggendoli ne trova proprio uno diretto a lei.

Emilie,Aix 1976.
Raggiungimi al più presto a Genova. Dario

Dario è stato il primo amore di Emilie e la donna non ci pensa due volte ad abbandonare tutto per correre a Genova.

Ma non è amore quello che la donna cerca, piuttosto una libertà perduta, l'adolescenza svanita troppo in fretta.

Emilie non si recherà a Genova da Parigi con un volo di linea ma sceglierà di scendere nel bel Paese in macchina, passando per strade provinciali e visitando i vari paesini e borghi che incontra.

Scoprirà così una variopinta popolazione che si nasconde in anonimi paesi, conoscerà storie nuove e soprattutto ripercorrerà la sua infanzia e adolescenza, ricordando i genitori, le loro idee religiose troppo ristrette, la cara sorella Christine affetta dalla sindrome di Down e condannata ad essere un eterna bambina e conosceremo la sua storia con Dario.

In un libro che ben presto si trasforma in un diario, un diario di viaggio e un diario dei ricordi Emilie riscoprirà se stessa.

La donna percorrerà un vero e proprio viaggio interiore che la condurrà alla meta finale, l'incontro con Dario.

Un finale dolce amaro chiuderà il cerchio di questa intensa storia che scava nel profondo dell'animo e della sua misteriosa natura.

Sicuramente non un libro da leggere con superficialità, l'autrice sa colorare le atmosfere visitate dalla nostra protagonista in modo egregio e la caratterizzazione dei personaggi è ricercata e veritiera.

  


A presto!!

Nessun commento:

Premi del blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ti piace il mio blog?