neve

domenica 12 febbraio 2012

Recensione: La carezza del buio di Nalini Singh

La carezza del buio di Nalini Singh

Casa Editrice: Nord
Pagine: 414
Prezzo: 18.60 Euro
Data di pubblicazione: 2 Febbraio 2012
Codice ISBN: 9788842917021

Aggiungi questo romanzo su aNobii.com oppure su Goodreads.com

Trama:
Dopo essere rimasta in coma per quasi un anno, Elena Deveraux si risveglia con un bellissimo paio di ali blu: un miracolo reso possibile dall’amore di Raphael, che l’ha trasformata in un angelo. Pur essendo diventata immortale, Elena non ha perso la capacità di fiutare la brama di sangue e non vede l’ora di tornare a dare la caccia ai vampiri ribelli. Tuttavia deve ancora imparare a volare e a controllare i suoi nuovi, straordinari poteri, perciò Raphael l’accompagna al Rifugio, il luogo in cui vengono addestrati gli angeli bambini. Ma persino quell’oasi di pace e serenità viene sconvolta da una serie di sventure: all’inizio si tratta solo di scherzi crudeli e piccoli furti, ma poi tutto cambia: un ragazzino viene rapito e un altro viene brutalmente aggredito e ferito con un coltello regolamentare da cacciatore di vampiri. Elena capisce subito che qualcuno vuole incastrarla e decide d’indagare per smascherare il vero colpevole ed evitare che Raphael dia credito alle voci che circolano nel Rifugio. Se si convincesse di essere stato ingannato dalla donna che ama, infatti, l’arcangelo non esiterebbe a condannarla alla tortura eterna…

La mia recensione:

La carezza del buio è il secondo capitolo della saga di Nalini Singh sugli arcangeli.
Un'autrice che ha pienamente riconfernato la sua bravura dando vita ad un universo perfetto, dove sensualità, suspance e ironia si fondono in modo unico ed armonioso.
Un fantasy finalmente per adulti dove da sfondo alla storia non troviamo banchi di scuola ma grattacieli e i protagonisti non sono afflitti da problemi adolescenziali come il primo amore ma devono guardarsi le spalle per continuare a vivere in un mondo dove non ci si può fidare di nessuno.
Questo secondo libro è particolarmente adrenalinico ed Elena, pur essendo diventata un'immortale ho conservato il suo cuore umano e il suo bel caratterino che la rende un'eroina forte e decisa.
Giusto lei riesce a chiamare un arcangelo temibile e potente come Raphael “angioletto”.
In questa nuova avventura Elena dovrà fare i conti con il suo nuovo corpo e dovrà imparare a volare, ma dovrà farlo in fretta perchè moltissimi vedono in lei una facile preda, il tallone di Achille dell'arcangelo di New York e non ci penseranno due volte ad attentare alla sua vita.
Come già si intuiva nel primo capitolo emergerà la questione dei rinati creati da Lijuan, l'arcangelo più antico che acquisisce ogni giorno sempre più potere.
Ma non sarà questo l'unico problema da affrontare, infatti nella città segreta degli angeli, il Rifugio, dove Raphael condurrà la sua cacciatrice per trascorrere l'inizio della loro nuova vita avverranno brutali aggressioni a persone vicine all'arcangelo come avvertimento contro la ragazza.
La caccia da quel momento sarà aperta e la tensione crescerà di pagina in pagina.
Inoltre ne “La carezza del buio” approfondiremo anche vari personaggi secondari, i sette fedeli a Raphael, alcuno dei quali già conosciuti ne “il profumo del sangue” ed ognuno di loro saprà inpressionare il lettore oltre che per le doti speciali anche per i caretteri sfaccettati e diversi l'uno dall'altro, assolutamente non stereotipati.
Ho adorato l'angelo Illium, fiorellino blu, che stringerà un sempre più saldo rapporto di amicizia con Elena e che non mancherà di suscitare gelosia nel bel Raphael.
E proprio quest'ultimo dimostrerà di possedere sentimenti umani che credeva perduti da tempo.
Mi piace molto la caratterizzazione che Nalini Singh ha voluto dare ai suoi personaggi, tutti, dagli angeli agli arcangeli manifestano il loro innato potere, la loro superiorità...ma non sono dei santi, tutt'altro e spesso le loro menti sono animate da sentimenti molto forti, come non citare l'invidia e la gelosia di Michaela, la sete di potere di Lijuan, l'ira di Raphael che riesce a non farsi accecare da essa solo grazie ad Elena.
E questi sentimenti, se possono essere deleteri per gli umani negli angeli sfociano in azioni atroci e selvagge, incontrollabili a volte, basti pensare alla sete di sangue di Uram nel primo libro della saga.
Un altro elemento che mi ha colpito e mi ha fatto sognare sono stati i voli acrobatici di Raphael, come non desiderare di librarsi in volo tra le nuvole?!!
Approfondiremo ovviamente la nostra protagonista e finalmente verrà a galla il suo passato.
Infine le ambientazioni scelte dall'autrice, questa volta niente grattacieli ma la città degli angeli dove si trova il Rifugio e la città proibita a Pechino rendono tutto molto magico ma al tempo stesso reale.
Ed infatti è proprio questo il punto fondamentale di questa saga, per quanto i protagonisti siano così lontani dalla realtà tutto ciò che ci trasmette l'autrice è reale, i panorami descritti e soprattutti i forti sentimenti e i gesti romantici dei protagonisti sono reali, tangibili con le dita quasi.
Che dire, un libro da 5 stelle, una saga imperdibile che consiglio a tutti voi, una volta iniziata non riuscirete più a staccarvi dal mondo degli arcangeli e dalla fantastica Elena.



*Guild Hunter Series*
1. Il profumo del sangue (Angels’ Blood, 2009)
2. LA CAREZZA DEL BUIO (Archangel's Kiss, 2010)
3. Archangel’s Consort
4. Archangel’s Blade
+ eventuali altri romanzi (dipende dall’estensione del contratto iniziale, firmato per 4 romanzi)

Fanno parte della serie anche: Angels’ Judgment, racconto prequel contenuto nell’antologia Must Love Hellhounds, 2009, e Angels’ Pawn, 2009, racconto per e-reader, relativo a due personaggi incontrati in Angel’s Blood, la cacciatrice Ashwini e il vampiro Janvier.


A presto,

2 commenti:

Dulina ha detto...

Questo libro mi ispira proprio, sì sì!
Molto belle le altre due copertine che avete postato! :D
Ciao!

Dilhani Heemba ha detto...

Non vedo l'ora di leggerlo ^^

Premi del blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ti piace il mio blog?