neve

venerdì 12 agosto 2011

Recensione "Destino di un amore" e "Il rifugio" di Linda Bertasi + intervista

Ciao a tutti i nostri lettori =)
oggi siamo qui a pubblicare le recensioni di due romanzi di Linda Bertasi che ci sono stati inviati gentilmente dall'autrice.

Partiamo con le due recensioni ^____^

DESTINO DI UN AMORE di Linda Bertasi

Casa Editrice: La Caravella
Collana: Il Porto
Pagine: 328
Prezzo: 17,00€
Data di pubblicazione: 2010
Codice ISBN: 978-88-95402-48-2

Aggiungi la scheda di questo romanzo alla tua libreria/wish list di aNobii.com

Trama:
Può l’amore decidere di condurci per strade impervie, dove la ciclicità degli errori commessi altro non alimenta che il desiderio di autenticità dell’amare?
Senza poi per nulla sminuire la dignità di quanti, come Francesca, la protagonista di questo viaggio, anche dopo salti e giri nel vuoto, recuperano ancora più efficacemente il senso profondo di ogni cosa.
Un romanzo d’amore, quasi un giallo per le sorprese e la suspense dietro l’angolo; come a suggellare un ponte sulle distanze dell’impossibile, dove anche i sogni e le attese più irrealizzabili possono, in qualche maniera, rendersi disponibili.

La recensione di Arimi:
“Destino di un amore” è il romanzo d'esordio di Linda Bertasi.
Narra le vicende di Francesca e Philippe, due ragazzi come tanti che si trovano ad affrontare la Vita. In poco più di 300 pagine l'autrice ci porta nel loro mondo e insieme ai protagonisti vivremo gioie e dolori.

Il romanzo copre un arco di tempo molto ampio, affronta le vicende di più generazioni, indissolubilmente legate a Francesca e Philippe.

Il testo è diviso in quattro parti:
Paris
Ferrara
Milano vent'anni dopo...
Parigi trent'anni dopo...

Nella prima parte i protagonisti sono esclusivamente Francesca e Philippe mentre nelle seguenti la narrazione si arricchisce di nuovi personaggi che sanno conquistarsi un ruolo importante e grazie alla bravura dell'autrice non possono definirsi secondari.

E' proprio questo che mi è piaciuto di questo libro, ogni personaggio viene approfondito interiormente e il lettore viene portato a prendere le parti dell'uno o dell'altro.

Definirlo un romanzo rosa sarebbe sminuirlo, questo romanzo è qualcosa di più...è il racconto di una vita, è reale.

Le vicende che affrontano i personaggi sono le stesse che affrontiamo tutti i giorni anche noi e magari le loro scelte sono discutibili, perché spesso nella narrazione, soprattutto le azioni di Francesca recano sofferenza in chi la circonda.

Ma Francesca non è l'eroina di un romanzo, lei è una ragazza prima ed una donna poi che si trova in situazioni difficili, a volte più grandi di lei per cui non sempre può scegliere la strada giusta.

Ed in fondo chi può dire qual'è la strada... quali sono le scelte giuste??

Certamente ognuno di noi ha la sua opinione e personalmente a volte durante la lettura ho giudicato duramente Francesca ma poi mi sono ricreduta ed ho capito che dietro la figura di Francesca potrebbe esserci ognuno di noi ed ognuno avrebbe agito secondo il proprio modo di essere.

Semplicemente la protagonista compie delle scelte che non condivido.
Ma il libro mi ha veramente appassionata e mi è difficile raccontare la trama senza rivelarvi troppe cose perché i personaggi e le loro vicende sono così intrecciate che solo leggendo potrete veramente amare questa lettura.

Vi dirò semplicemente che due ragazzi molto giovani si incontrano per caso a Parigi e tra i due nasce un sentimento fortissimo.

Sentimento che inizialmente li renderà molto felici ma poi causerà loro molti problemi in quanto Francesca e Philippe provengono da estrazioni sociali diametricalmente opposte e la ricca famiglia di lui, soprattutto Monica, la mamma , che è abituata al lusso e vive nel pregiudizio non potrà mai accettare una ragazza semplice come Francesca.

Riusciranno i due innamorati a far prevalere l'amore o si adatteranno al corso degli eventi.
Lo stile fresco, la narrazione scorrevole ma al tempo stesso profonda e attenta ai particolari di Linda Bertasi ci condurranno in questa moderna storia alla “Giulietta e Romeo”.



IL RIFUGIO di Linda Bertasi

Casa Editrice: La Caravella
Collana: Il Porto
Pagine: 448
Prezzo: 16,00€
Data di pubblicazione: 2011
Codice ISBN: 978-88-95402-79-6

Aggiungi la scheda di questo romanzo alla tua libreria/wish list di aNobii.com

Trama:
Possono vite diverse incontrarsi e confondersi al punto da somigliarsi, nella medesima esperienza di sofferenza e di felicità? Dimensioni temporali opposte che tornano a viaggiare sulla stessa frequenza, quasi a beffare una realtà già scontata e rivista. Con l’autentica possibilità di cambiamento e di riscatto. Anna e Mary, nelle confidenze di una soffitta chiusa al mondo, quasi a scambiarsi comparse e impegni in un vissuto ancora da decidere.
Un romanzo al confine tra il sogno e il reale, tra mistero e rivelazione.

La recensione di Arianna:
Il rifugio è un romanzo dove la storia si svolge in epoche diverse, ma che con bravura da parte dell'autrice viene amalgamato all'interno della storia in un modo coinvolgente.

Un romanzo dove si parla della vita di due ragazza molto diverse... Mary, una contessa del 1751, aristocratica che conosciamo attraverso le pagine del suo diario segreto.
Mentre dall'altra parte abbiamo Anna, un classica teenager che si è trasferita per le vacanze estive a Londra, in una casa lussuosa con il padre e la sua nuova compagna.

Una storia interessante che intreccia la storia delle due ragazze con improvvise apparse di fantasmi, storie d'amore e avventura.

Una cosa che mi è piaciuta di questo romanzo è la caratterizzazione anche dei personaggi secondari quando, in molti altri romanzi, vengono sottovalutati e non presi in considerazione.

Un romanzo che ti cattura lo sguardo fin dalle prime pagine e grazie ai personaggi, ti attira all'interno del romanzo come se tu ti trovi veramente lì con loro.

Un genere un po' diverso dalle mie solite letture, però devo dire che mi è piaciuta ed è un buon romanzo con cui passare dei pomeriggi in lettura.



L'autrice

Linda Bertasi nasce a Portomaggiore nel 1978. Frequenta l'Istituto Tecnico Statale, a Ferrara, dove si diploma in indirizzo informatico. Sviluppa, da subito, un'immata predilezione per le materie umanistiche. Partecipa a diversi concorsi letterari, contribuisce sporadicamente alla realizzazione di una rivista telematica. Scrive sotto pseudonimo su un portale dedicato alla letteratura. Nel gennaio del 2010 una delle sue poesie viene utilizzata per la realizzazione di uno spettacolo teatrale di un noto coreografo.
Nella primavera del 2010 pubblica il suo primo libro Destino di un amore.
Sposata, attualmente vive a Copparo, ed è titolare di un'attivita commerciale.

E ora passiamo all'intervista all'autrice =)

A e A: Ciao Linda e grazie per essere stata così gentile ad accettare di fare un’intervista sul nostro blog. Quindi per prima cosa… Benvenuta su Romance e non solo ^^… ti va di presentarti ai nostri lettori?
Linda: Ciao e grazie a voi per avermi dato quest'opportunità. Sono una giovane scrittrice, amante della letteratura e della storia inglese. Vivo e lavoro nella provincia di Ferrara. Sono una ragazza semplice, comune, con un sogno nel cassetto che è riuscito ad uscire e realizzarsi.

A e A: La tua passione per la scrittura è nata da poco o è una passione che hai coltivato nel corso degli anni?
Linda: Amo scrivere sin dalla tenera età. A quindici anni ho realizzato il primo scritto e non mi sono più fermata. E' una costante della mia vita, non potrei vivere senza.

A e A: Cosa ti ha indotto a scegliere di scrivere romanzi rosa/mistery e non iniziare, magari, la carriera scrivendo romanzi gialli o altro?
Linda: Amo da sempre questo genere, il romanticismo, le storie d'amore, di quell'amore che può durare una vita intera, che da un senso ad un'esistenza altrimenti piatta e vuota. Sono un'appassionata di storia inglese, di romanzi storici, soprattutto quelli ambientati nel sedicesimo e diciottesimo secolo. Non avrei potuto scrivere altro.

A e A: Nella scelta del genere con cui hai pubblicato i tuoi libri ti sei ispirata ad un autore in particolare che ti piace particolarmente? Se si, chi?
Linda: Considero mia 'musa ispiratrice' la grande Jane Austen, con lei mi sono avvicinata ed appassionata alla letteratura.

A e A: In questi anni si è particolarmente diffuso la pubblicazione di libri riguardante il paranormale (vampiri, licantropi, demoni, angeli…). Non hai mai pensato di scrivere un libro interamente di questo genere?
Linda: No, nei miei scritti sarà sempre protagonista l'amore ed il sentimento che tutto muove. Il mio motto è: scrivere di quello che si conosce, altrimenti si rischia di cadere nel ridicolo.

A e A: Durante la scrittura dei tuoi romanzi, il luogo dove ti rifugi a scrivere deve essere silenzioso? O preferisci un sottofondo di musica? Hai un’atmosfera particolare che ti aiuta a rilassarti durante la scrittura?
Linda: Scrivo solitamente a casa, nei pochi ritagli di tempo a disposizione, ma le idee mi vengono in qualsiasi posto mi trovi, non si può mai dire da dove possa nascere l'ispirazione.
Per 'Destino di un amore' è stato il mio viaggio di nozze a Parigi, per 'Il rifugio' è stato il mio viaggio a Londra.

A e A: Quali sono i tuoi progetti futuri o idee in cantiere? Naturalmente solo se puoi e vuoi renderlo noto ai lettori ^^
Linda: Niente di definitivo, solo qualche stralcio ancora non bene delineato. Sicuramente sarà una storia d'amore, anche se un po' particolare, ai limiti del razionale.

A e A: Bene con questo è tutto… Ti ringraziamo di cuore per la tua disponibilità Linda. In bocca al lupo per il tuo lavoro. C’è qualcosa che vorresti ancora aggiungere?
Linda: Crepi! Nessuna aggiunta, preferisco che a parlare siano i miei scritti. Un saluto Linda.

Grazie ancora a Linda e a tutti voi che ci seguite ^___^

A presto

Nessun commento:

Premi del blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ti piace il mio blog?