neve

sabato 14 maggio 2011

Recensione "Crank" di Ellen Hopkins

Ciao a tutti!!
Oggi sono qui per proporvi la recensione di un libro molto particolare, forte, duro, che arriva dritto al cuore^^
Il libro di cui vi parlo è:


CRANK di ELLEN HOPKINS





Casa editrice: Fazi Editore
Pagine: 446
Prezzo: 16.00 Euro
Data di pubblicazione: 29 Aprile 2011
ISBN: 9788876250767



Trama:



Kristina Georgia Snow è la figlia perfetta: una studentessa modello, seria e tranquilla. Quando si trasferisce a casa del padre la sua vita cambia: la ragazza giudiziosa scompare e una nuova personalità sembra emergere, quella di Bree.
L'incontro con il mostro, Crank, avverrà per opera di Adam, il ragazzo dei suoi sogni, tutto muscoli scolpiti e sorrisi smaglianti, di cui lei si innamorerà, senza realizzare che quell'amore ne farà a pezzi la vitalità, la giovinezza, l'entusiasmo. Quella che inizialmente sembrava una montagna russa di emozioni e di svaghi ben presto si trasformerà nell'inferno della dipendenza e di una totale perdita di controllo.
Bree tenterà di trovare una via di scampo, tra mille difficoltà, e la sua sarà una battaglia per recuperare la sua anima e la sua mente: in altri termini, la sua vita.

La mia recensione:

Finito da qualche ora ormai di leggere questo libro ed ancora vedo scorrere le sue parole davanti ai miei occhi, mi risuonano nella mente come se avessi ascoltato questa storia invece di averla letta.

Eh si perchè Crank è un romanzo che ti rimane nel cuore, ti entra dentro e il fatto che la storia sia accaduta veramente dà una consapevolezza ancora maggiore di quanto dannoso possa essere il “mostro”.

Ogni giorno intorno a noi accadono vicende come quelle accadute a Kristina ma nella maggior parte dei casi si voltano le spalle, si chiudono le orecchie e si prosegue come se niente fosse...magari pensando che non ascoltando o tenendocene alla larga il problema delle dipendenze da droghe, sempre più diffuso tra i giovani possa essere eliminato, cancellato.

L'importante è non venirne coinvolti.

E invece no!
Dobbiamo ascoltare, cercare di fare qualcosa per quanto sia possibile e non fare finta di niente e secondo me proprio a questo servono i libri come “Crank”, per far conoscere ciò che più si teme ma che purtroppo esiste.

Ma “Crank” non è solo questo, è il grido di aiuto di una ragazza caduta nel buio e della sua mamma, che vorrebbe aiutare la figlia, confortare i genitori che sono nella sua stessa situazione e avvertire gli altri di stare attenti, di non abbassare mai la guardia perchè il “mostro” è sempre in agguato, pronto a colpire anche chi apparentemente sembra inattaccabile.

E proprio Kristiana, all'inizio di questa “cronaca” ci viene presentata come una ragazza sana, dai buoni principi, la classica brava ragazza che ha un futuro radioso davanti a sé.

Ma la nostra protagonista, come molti ragazzi ha dovuto affrontare la separazione dei genitori, un padre menefreghista che ha lasciato moglie e figlie per vivere una vita libera, completamente in balie di droghe, alla continua ricerca dello sballo.

E proprio la decisione di ritrovare l'amore, forse mai esistito, del padre trascorrendo qualche settimana con lui durante le vacanze estive segnerà per sempre la vita dell'adolescente.

Kristina durante la vacanza si imbatterà in un ragazzo “problematico”, si innamorerà di lui e si lascerà condurre sulla cattiva strada.

La sua personalità sarà completamente annullata e sarà sostituita da quella di Bree, l'altra faccia di se stessa.

Bree è completamente diversa da Kristina, è spregiudicata, amante del rischio, si diverte a flertare continuamente con i ragazzi e soprattutto adora essere al centro dell'attenzione.

E così mentre Kristina fumerà la sua prima sigaretta, Bree passerà direttamente a sniffare crank.

E giorno dopo giorno diventerà sempre più dipendente da questo e quando tornerà a casa abbandonerà la sua vecchia vita, le sua storiche amicizie per farsene altre più sfrenate e soprattutto farà di tutto per procurarsi la droga e solamente quando sarà molto tardi la madre e il patrigno cominceranno a sospettare qualcosa e finalmente interverranno.

Ma ormai il crank si sarà impossessato di Bree e ci vorrà tutta la forza e il coraggio di Kristina per venirne fuori.

“il crank è molto più di una droga.
E' una ragione di vita. Puoi
voltargli le spalle. Ma andartene
davvero, no, non puoi”

Ellen Hopkins per questa storia ha scelto il verso libero ed è stata una scelta perfetta.

Il ritmo del libro é incalzante, i versi musicali e non si può smettere di leggere fino all'ultima pagina.

Anche la grafica è particolare e rende la lettura ancora più coinvolgente.

Questo libro mi ha stupito, colpito!
E' un libro duro, vero, ma proprio per questo merita di essere letto, è una lezione di vita e anche se la lettura deve essere un luogo di evasione, un momento per rilassarsi ogni tanto ci vogliono dei libri così che ti riportano alla realtà, alla vita, alle sue difficoltà ma anche alle sue bellezze, perchè da ogni male si può ricavare qualcosa di buono e il finale di questo libro ne è un esempio.

Molto toccante poi è stata la nota iniziale dell'autrice, molto personale.

E se volete un consiglio andate in libreria, prendete “Crank” fra le mani e leggete proprio questa nota...non potrete fare a meno di saperne di più!!



A presto!!






Nessun commento:

Premi del blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ti piace il mio blog?