neve

mercoledì 16 marzo 2011

Recensione "Angeli dell'Apocalisse - Tra il bene e il male" di Jackie Morse Kessler

Ciao a tutti,
stasera sono qui con voi per recensirvi un libro che mi è stato mandato gentilmente in anteprima dalla Newton Compton.

Un libro in uscita domani nelle nostre librerie, un libro che parla di un problema attuale degli adolescenti scritta in chiave fantasy e horror...

Il libro di cui vi vorrei parlare è...

ANGELI DELL'APOCALISSE - TRA IL BENE E IL MALE
di Jackie Morse Kessler


Casa Editrice: Newton Compton
Collana: Vertigo (n.68)
Pagine: 207
Prezzo: 12,90€
Data di pubblicazione: 17 Marzo 2011
Codice ISBN: 978-88-541-2729-6

Dove acquistarlo? In libreria, su internet (su ibs, su amazon.it)

Scheda su aNobii: Angeli dell'Apocalisse - tra il bene e il male

Trama:
Lisabeth ha diciassette anni e non è felice. I suoi genitori sono freddi e distanti e i compagni di classe la prendono in giro o la ignorano. Lo spettro dell'anoressia sta ormai invadendo la sua vita, il cibo è l'unico nemico su cui poter deviare le sue ansie e la sua sofferenza. Fino al giorno in cui accade qualcosa di straordinario: la Morte la nomina Terzo Cavaliere dell'Apocalisse, col nome di Carestia, e le affida un destriero nero e una bilancia. La sua missione sarà riportare l'equilibrio sulla Terra martoriata e agonizzante. E così, a cavallo del suo destriere, Lisabeth percorrerà territori devastati dalla fame e dalla miseria, e altri in cui l'opulenza è diventata una piaga spaventosa che rende deformi gli uomini. Nel suo viaggio mitico e avventuroso Lisabeth comincerà a vedere il mondo con occhi nuovi e imparerà molte cose, anche a combattere i demoni della sua vita.

Primo libro della serie "Angeli dell'Apocalisse"...
1. ANGELI DELL'APOCALISSE - TRA IL BENE E IL MALE (Hunger)
2. Rage
+ 2 romanzi a seguire

Citazioni:
"Non si tratta di vincere", continuò la signora Lewis. "Si tratta di comunicare. Di uscire dal tuo punto di vista e provare quello degli altri. Ci sono altre persone qui oltre a te, sai".
"Non hai spina dorsale", aveva detto Guerra, col volto coperto dai confini del suo elmo. "Guardati. Sei una bambina, praticamente un topo."
pag. 141

Ce l'aveva fatta. Lei, Lisabeth Lewis - una diciasettenne anoressica con tendenze suicide, senza alcuna idea sulla strada da percorrere nella vita - lei era riuscita a fare una cosa davvero importante- Aveva ignorato il suo dolore, e aveva aiutato gli altri.
Forse, in fin dei conti, voleva vivere.
La voce di Morte ritornò, ferma eppure lieve, così vicina che le parve che fosse proprio lì accanto: "Su la testa, Cavaliere Nero".
pag. 174
La mia recensione:
Una ragazza con problemi legati al cibo, una bilancia e un cavallo nero...
Ecco gli ingredienti fondamentali per questo libro, il primo di una serie incentrato sugli Angeli dell'Apocalisse.

In questo libro la protagonista è Lisabeth, una diciasettenne con problemi riguardante il cibo... infatti la ragazza è anoressica. Una ragazza dal carattere riservato, timoroso, ma che sa tirar fuori un bel caratterino quando serve.

Il libro inizia con la ragazza che rammenta, come in un sogno, l'arrivo di uno strano personaggio, poi ci verrà presentato come Morte che le conferisce una bilancia e la nomina Carestia, uno dei Cavalieri dell'Apocalisse.
Durante la notte lei dovrà girare per il mondo sul suo cavallo nero per riportare l'equilibrio sulla Terra.

All'inizio, ovviamente, la ragazza non ci crede e ci scherza con l'amica, ma poi dopo un ulteriore incontro con Morte, capisce che è tutto vero e che non può sottrarsi al suo destino.
Quindi la vedremo in groppa al suo cavallo nero, da lei chiamato Mezzanotte, girare per il mondo, ma certamente non è tutto rosa e fiori... non riesce a capire perchè deve fare del male alle persone, perchè non può invece far in modo di far del bene... un mare di domande la assillano e la rendono sempre più timorosa...

Un romanzo molto particolare, che parla di un problema grave in modo semplice e retorico, attraverso la figura di Carestia, fa capire come con il coraggio e la volontà possa diventare tutto migliore e si possa riuscire a superare molti ostacoli.
Un romanzo scorrevole, piacevole, i personaggi ben descritti e anche i paesaggi...

Una cosa molto curiosa ed interessante è stato nel leggere una frase dove c'era Lisabeth che sceglieva cosa mangiare e nella sua mente una vocina le diceva quante calorie contenevano... questo particolare mi ha ricordato molto Wintergirls di Laurie Halse Anderson (qui la mia recensione).

Due cose, in parte negative, sono la lunghezza del romanzo, a mio parere troppo breve, mi sarebbe piaciuto vedere più azione da parte di Carestia o comunque lo svolgimento dell'accettazione di Lisabeth del suo ruolo di Cavaliere Nero e il fatto che nella narrazione non venga ben descritto o ampliato il rapporto tra la ragazza e i genitori...



A presto

Nessun commento:

Premi del blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ti piace il mio blog?